Facebook Twitter
authorstream.net

Talento O Fatica

Pubblicato il Settembre 9, 2021 da Franklyn Helfinstine

Come in ogni sforzo, la fatica è essenziale per avere successo e molto di più sulla carta. Il lavoro o la sua abitudine possono essere la madre del talento. Uno scrittore deve lavorare sul suo mestiere fino a quando non diventa forza, e l'unico percorso che lo scrittore può formare questa efficacia è lavorando su di essa, sedendosi alla propria scrivania o al computer e alla scrittura.

Come ogni lavoro, ciò comporta la spesa di scrittura trascorsa nel tempo, il tempo trascorso a pensare, il tempo trascorso a praticare l'arte della scrittura e il tempo trascorso a deliberare su cosa creare e come scriverlo esattamente. Tutto ciò richiede l'abitudine del lavoro, usando il tempo, la routine di sedersi su una scrivania o prima di qualche tipo di computer e il tuo tempo e sforzi di scrittura.

La procrastinazione, il difensore, il ritardo ed esitazione nascondono qualsiasi talento che lo scrittore possiede. Solo costringendosi a creare, anche a scrivere in modo coerente, quotidiano, questo talento svilupperà e producerà risultati. Inutile dire che la quantità di tempo trascorso a scrivere dipende dalla situazione, dal desiderio e dall'obiettivo di ogni persona. Imparare come usare esattamente qualsiasi talento che alcuni possedere è dove è controllato lo sforzo, dove la lotta include uno scopo e dove è necessaria la determinazione a raggiungere il successo.

Imparare come utilizzare esattamente l'intero talento dei tuoi rispettivi talenti può portare a un grande successo e soddisfazione. "Imparare come utilizzare esattamente l'intero talento del tuo rispettivo talento" può essere la parte difficile, la parte che richiederà molta dedizione, molto pensiero e riflessione e l'esercizio di rigenerare o digitare ciò che in un formato o schermo recuperabili. A volte anche quello può essere impegnativo.

Il pensiero e la riflessione sono due importanti elementi essenziali richiesti da qualsiasi scrittore-pensiero che proviene dall'anima dello scrittore sia che si tratti di poesia o prosa, la riflessione che sviluppa quel pensiero. Tutta la scrittura proviene dal profondo e incarna l'essenza dell'individuo. Senza quel tipo di attenzione, la scrittura è superficiale e debole.

Una volta che i pensieri vengono strappati ed essere tangibili come le parole sulla pagina, allora è il tempo e l'energia per rivedere, rivalutare e rivedere le idee e lucidarle fino a quando non brillano e esprimono veramente e succinto ciò che lo scrittore intendeva.

Pertanto, il lavoro del mestiere dello scrittore richiede tre cose: pensiero, lavoro e revisione.